BOOKTRAILER FILM FESTIVAL 2020. PROCLAMATI I VINCITORI

BOOKTRAILER FILM FESTIVAL 2020. PROCLAMATI I VINCITORI

“Il Giardino delle Farfalle” di Maria Tallarico si aggiudica il primo premio italiano e il premio europeo

XIII EDIZIONE BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. PROCLAMATI I VINCITORI

Tra gli ospiti anche Ambra Angiolini e Stefano Cipani, regista di “Mio fratello rincorre i dinosauri”.

Brescia, 3 giugno 2020 – La XIII edizione del Booktrailer Film Festival si è conclusa: ieri sera su Teletutto e in diretta Facebook sono stati svelati i vincitori di questa edizione speciale che, causa emergenza, si è chiusa in tv con una trasmissione creata appositamente, non essendo stato possibile organizzare la consueta serata finale al Teatro Sociale di Brescia.  

Durante la serata sono stati mandati in onda tutti i 20 booktrailer selezionati dalle varie giurie (sugli oltre 290 provenienti da tutta Europa) e sono stati proclamati i vincitori dei 7 Premi messi in palio. 

Ad aggiudicarsi il Primo Premio Italiano e il Premio Europeo è stata Maria Tallarico di Busto Arsizio che ha realizzato un booktrailer del romanzo thriller “Il giardino delle farfalle” di Dot Hutchison. I giudici hanno apprezzato il booktrailer poichè “si addentra nell’orrore di un indicibile segreto, nascosto dietro la ricerca di ambienti incantati ed evocato con un'impeccabile eleganza formale”.

Secondo classificato del premio italiano Alessandro Gregori da Brescia con “L'Occhio del Male”, famoso romanzo horror di Stephen King; mentre il terzo posto del podio è andato a Jorge Paracuellos di Madrid con il booktrailer del libro “Esperando a Godot” (“Aspettando Godot”) un’opera di Samuel Beckett, associato al teatro dell’assurdo e costruito intorno ad un sistema di attese.

La giuria “accessibilità”, promossa dall’UIC (Unione Italiana Ciechi) ha decretato due vincitori a pari merito: Nicola Barsottelli di Viareggio con il booktrailer “L’invenzione di Morel” e Michaela Ivanova dalla Bulgaria con “The food of love. Cookery School”.

Il Premio del pubblico, che quest’anno per la prima volta è stato decretato attraverso la rete, è andato a Gabi Bania di Varsavia (Polonia) con il suo “Mistrz i Małgorzata” (“Il maestro e Margherita”), classico della letteratura russa scritto nel 1966 da Michail Bulgakov.

Infine, il premio BFF Junior - dedicato alle medie - è andato a Clara Agnello con il booktrailer “Quel giorno pioveva” tratto dal libro di Paola Zannoner, incentrato sulla strage di Piazza Loggia.

Alla trasmissione, condotta da Fabio Gafforini e che ha visto la partecipazione di due ospiti straordinari come Ambra Angiolini e Stefano Cipani, regista di “Mio fratello rincorre i dinosauri”, sono intervenuti “da remoto” Laura Castelletti - vicesindaco di Brescia e Assessore alla Cultura; Marco Tarolli - preside del Liceo “A. Calini” di Brescia, istituto fondatore del BFF; Ilaria Copeta - responsabile del Booktrailer Film Festival; Alessandra Tedeschi - responsabile del Booktrailer Film Festival Junior, dedicato alle medie; Giovanni Scolari - presidente della giuria Junior, dirigente scolastico e fa parte della Consulta Regionale Cinema e Scuola; Massimo Morelli - docente e critico cinematografico, presidente delle giurie italiana ed europea e tutti i ragazzi che si sono aggiudicati i premi.

Si conclude così la XIII edizione del Booktrailer 2020 che, nonostante la particolare situazione nella quale si è svolta, ha riscosso un gran successo in termini di partecipazione. L’appuntamento ora è per il 2021, quando si aprirà nuovamente il concorso, divenuto un vero e proprio appuntamento internazionale. 

A QUESTO LINK  IL VIDEO DELLA SERATA FINALE

#Restiamoacasa con L'amica geniale

#Restiamoacasa con L'amica geniale

La rubrica “Una giornata con” trova nell’appuntamento di oggi, dedicato alla letteratura, il suo capitolo conclusivo, e per l'occasione abbiamo deciso di accompagnarvi alla scoperta del fenomeno letterario degli ultimi anni. Impossibile non averne sentito parlare: si tratta de L’amica geniale. 

Elena Ferrante, la misteriosa quanto brillante scrittrice della saga, composta da quattro libri, ha saputo conquistare non solo la scena contemporanea italiana ma il panorama mondiale, arrivando perfino ad essere lodata sulle pagine del New York Times, grazie alla sua prosa coinvolgente e soprattutto a una storia intensa, cruda e dolce al tempo stesso. 

Pronti a farvi catturare dalla Ferrante Fever? Si comincia!

 

Colazione a Napoli 

L’amica geniale è prima di tutto la storia di un’amicizia: sullo sfondo di una Napoli degli anni Cinquanta, in un quartiere operaio, due bambine diverse eppure complementari stringono un legame che le legherà per tutta la vita e sarà il filo rosso che attraverserà tutta la saga. L’amicizia in realtà è solo uno dei tanti temi affrontati con estrema sincerità in questa storia di donne, costrette a scontrarsi con pregiudizi, difficoltà, violenza, ma anche ambizione, forza di volontà e indipendenza. Iniziamo dunque a conoscere l’universo di Elena Ferrante partendo da 10 cose da sapere. 

INIZIA

Pranzo riflessivo

Prendiamoci un momento di pausa per entrare nel mondo de L’amica geniale grazie a una recensione realizzata dagli amici di FreedArte preparata per noi questa settimana e disponibile sul loro blog. 

INIZIA

Pomeriggio con Lila e Lenù 

Il rapporto tra le due protagoniste, Lila e Lenù, è il cuore pulsante di tutto il racconto e ciò che accompagna il lettore lungo un viaggio che dall’infanzia vede le due ragazze crescere fino ad arrivare alla maturità. Conosciamo meglio le due protagoniste grazie all’intervista realizzata dal progetto editoriale Freeda alle giovani attrici che hanno dato vita ai racconti de L’amica geniale nell’adattamento a serie tv realizzato dalla Rai in collaborazione con la rete inglese HBO. 

INIZIA

Per l’aperitivo , mettetevi alla prova 

Ormai per la nostra rubrica è diventato un appuntamento di rito e non poteva mancare in questa puntata finale: ripassiamo curiosità e aneddoti sul mondo de L’amica geniale e di Elena Ferrante con un quiz fatto apposta dagli amici di FreedArte, lo trovate nella loro pagina Instagram!

INIZIA

Una cena geniale 

E con il concludersi di questa giornata è arrivato il tanto atteso momento di incontrare i protagonisti della saga e lasciarsi affascinare dai luoghi di Napoli e da una storia che non può che attrarci, perché in fondo parla anche un po’ di tutte noi. Allora sedetevi comodi e preparatevi alla visione dei primi episodi della serie L’amica geniale disponibile su Raiplay. 

INIZIA

GRANDE SUCCESSO PER IL VOTO POPOLARE

GRANDE SUCCESSO PER IL VOTO POPOLARE

Il 25 maggio 2020 si sono chiuse con successo le votazioni della giuria popolare, che quest’anno hanno coinvolto la rete, e che sono andate a decretare il Premio del Pubblico.

Ben 2000 persone da tutta Europa hanno infatti espresso la loro preferenza tra i 19 booktrailer arrivati in finale e questo è stato davvero un grandissimo risultato per i ragazzi che hanno partecipato e per il team organizzativo del Festival. 

I vincitori -premio italiano, europeo, accessibilità, junior e appunto quello del pubblico - saranno proclamati martedì 2 giugno alle 20.30 su Teletutto, in una trasmissione creata ad hoc, vista l’impossibilità di organizzare la consueta serata di gala al Teatro Sociale di Brescia. 

Sarà possibile vedere la trasmissione al canale 12 oppure collegandosi in diretta streaming a questo link.

#Restiamoacasa con Veloce come il vento

#Restiamoacasa con Veloce come il vento

Per il settimo appuntamento della nostra rubrica “Una giornata con” vogliamo raccontarvi la storia di una giovane e promettente pilota di auto da corsa e di suo fratello maggiore Loris.

Si tratta di Veloce come il vento, uscito nei cinema italiani nel 2016, diretto da Matteo della Rovere e aggiudicatosi numerosi premi, tra cui il Nastro d’argento nel 2016 per il Miglior montaggio e il David di Donatello nel 2017 come Miglior attore protagonista a Stefano Accorsi.

Ambientato nei circuiti automobilistici più importanti d’Italia, il Film riesce ad unire in maniera superlativa l’azione ai rapporti familiari e umani, senza mai cadere nel patetico e sentimentalista. Un film che si gioca inaspettatamente più sui dettagli che sulle grandi riprese, in cui tutto trova senso e un posto in quel massimo sistema che è il mondo delle corse automobilistiche, che fa da sfondo contenutistico e contenitore ad una storia di affetti celati, balbettanti e rimandati.

Ma adesso andiamo a pianificare la nostra giornata.

 

Colazione a ritmo di danza

Il musicista Andrea Farri, che compone e programma utilizzando vecchi sintetizzatori analogici mescolandoli all’orchestra classica, si è fatto conoscere dal pubblico per le composizioni create per il film Quando la notte e per aver firmato colonne sonore di pellicole tra le più note del panorama italiano, tra cui una nostra vecchia conoscenza: Smetto quando voglio.

Il compositore romano riuscirà a trasmettervi l’anima del Film, divisa tra ardente passione per i motori della giovane protagonista e l’intimità di una sofferenza. Non vi resta dunque che accendere Spotify e selezionare una delle tracce più famose La corsa di Loris e Giulia.

Pranzo con un campione

Il regista, assieme agli sceneggiatori Filippo Gravino e Francesca Minieri, per il film e per le figure dei protagonisti si è ispirato ad un’incredibilmente tragica storia, realmente accaduta. Si tratta della vita di uno dei più famosi piloti torinesi di rally, Carlo Capone, vincitore di numerosi titoli durante la sua carriera, il cui nome è divenuto un simbolo per gli amanti di questa disciplina. Vi proponiamo a questo proposito un breve articolo che racconta la storia di questo immenso pilota.

INIZIA

Pomeriggio con i protagonisti del Film

Alzi la mano chi non si è mai sentito stanco e assonnato dopo un pranzo dalla nonna? Che la si chiami sonnolenza post-prandiale o, più semplicemente, abbiocco, quella sensazione di stanchezza e spossatezza che tipicamente segue i pasti pesanti è largamente diffusa. Acerrima nemica dello studio o del lavoro pomeridiano, la sonnolenza post-prandiale porta a sentirci “rallentati” e affaticati, rendendo più faticosa la ripresa delle nostre attività di tutti i giorni. Come vincere quella irresistibile voglia di fare un riposino pomeridiano? La soluzione ce l’abbiamo noi! Grazie ad un’interessante intervista con i protagonisti del Film riusciremo a tenervi svegli, tra risate e riflessione.

INIZIA 

Aperitivo con il Film

Arrivati quasi alla fine della giornata quale modo migliore per concluderla se non con il film stesso, campione di incassi e di numerosi premi? Grazie a Raiplay sarà possibile lasciarvi trasportare da questa storia incredibile tra motori ruggenti e riflessioni.

INIZIA

Dopo cena per comprendere

Concludiamo la serata con un articolo che ci aiuti a comprendere meglio il significato profondo del finale di Veloce come il vento. Un finale più che concettuale, non sempre facile da comprendere. Per farlo vi consigliamo questo pezzo, messo a disposizione da nospoiler.it

INIZIA

BREAKING NEWS! VOTO POPOLARE ONLINE E PREMIAZIONI IN TV

BREAKING NEWS! VOTO POPOLARE ONLINE E PREMIAZIONI IN TV

Dopo mille peripezie ed avventure, siamo arrivati alla parte finale del Booktrailer Film Festival di quest'anno! 

La voglia di concludere insieme, con la serata di premiazione, anche questa edizione del Booktrailer Film Festival non si è mai fermata. Così, nonostante le limitazioni dovute all’emergenza, si è scelto di portare online le votazioni e di decretare i vincitori con una serata speciale che verrà trasmessa in tv. 

Le giurie italiana, internazionale e “accessibilità” (sponsorizzata dall’Unione Italiana Ciechi) hanno selezionato a distanza i 19 booktrailer finalisti e dato le loro preferenze. 

Ora però tocca alla giuria popolare che, da tradizione, si esprimeva durante la serata di premiazione. Non potendosi quest’anno svolgersi in presenza, si è deciso di affidare il tutto alla rete: attraverso il link sarà possibile a tutti votare il proprio booktrailer preferito. 

Una volta aperta la piattaforma sarà necessario inserire il proprio nome e la propria mail, vedere i lavori dei ragazzi e votare quello che si preferisce.

Sarà possibile farlo fino al 25 maggio, alle ore 12.00.

La serata di premiazione invece si svolgerà sul canale Teletutto il 2 giugno alle ore 20.30.

Buona fortuna a tutti i ragazzi!

#Restiamoacasa con La Traviata

#Restiamoacasa con La Traviata

Continuano gli appuntamenti della rubrica “Una giornata con” con cui passare qualche giornata in compagnia di arte, letteratura, cinema e teatro. Questa settimana vogliamo portarvi alla scoperta di un’eccellenza italiana, un’arte famosa in tutta il mondo: l’opera lirica. 

Non c’è  modo migliore per avvicinarsi alla lirica se non attraverso una delle opere più famose del panorama: “La Traviata” di Giuseppe Verdi, massimo compositore dell’Ottocento e protagonista della stagione culturale del Risorgimento italiano.  

Non perdiamo altro tempo, iniziamo subito la nostra giornata!

 

Colazione in leggerezza

Iniziamo la giornata andando a scoprire la trama di questa importante opera di cui tutti conosciamo il nome ma forse non la storia. Se pensate che l’opera lirica sia troppo impegnativa o non faccia per voi dopo questo contributo vi ricrederete: Giovanni Ciacci racconta con ironia aneddoti e curiosità di questa opera e ne riassume la trama, mostrandoci come sia una storia che si avvicina a tutti. In fondo, si tratta della storia d’amore sofferta fra un giovane di onorata famiglia, Alfredo,  e la cortigiana Violetta.

INIZIA

Pranzo a teatro

Anche questa settimana gli amici di FreedArte ci intrattengono per l’ora di pranzo; hanno preparato per noi degli approfondimenti molto interessanti! Correte sul loro blog a leggere il nuovo articolo che hanno realizzato per suggerirci qualche trucchetto per apprezzare meglio La Traviata. 

INIZIA

Pomeriggio al #VerdiMuseum

Una volta scoperta la trama dell’opera conosciamo meglio il suo illustre autore attraverso un progetto molto originale: #VerdiMuseum, Giuseppe Verdi raccontato in un’App. Si tratta di un museo digitale diffuso dedicato al compositore, che si sviluppa attraverso un’applicazione Web e Mobile accessibile a tutti, gratuita e multilingue. Grazie a questa applicazione è possibile conoscere la vita e i luoghi di Giuseppe Verdi attraverso percorsi di visita, itinerari, suggerimenti, video e immagini. 

INIZIA

A merenda,  mettetevi alla prova!

Concedetevi un momento di pausa per mettervi alla prova e giocare insieme a noi e agli amici di FreedArte, grazie al quiz a tema Traviata pubblicato sulla loro pagina Instagram, vi aspettiamo lì!

INIZIA

A cena con Violetta e Alfredo

Concludiamo la nostra giornata lasciandoci trasportare dalle meravigliose musiche di Giuseppe Verdi nella Parigi degli anni Quaranta, per incontrare Violetta e Alfredo e lasciarci emozionare dalla loro intensa storia d’amore. L’intera opera è disponibile su Raiplay, buona visione!

INIZIA

 

XIII EDIZIONE BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. SARÀ LA RETE A DECRETARE IL PREMIO DEL PUBBLICO

XIII EDIZIONE BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. SARÀ LA RETE A DECRETARE IL PREMIO DEL PUBBLICO

XIII EDIZIONE BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. SARÀ LA RETE A DECRETARE IL PREMIO DEL PUBBLICO

Il Booktrailer Film Festival anticipa i tempi: le premiazioni il 2 giugno in televisione

Il Booktrailer Film Festival anticipa i tempi. Dopo l'annullamento e il rinvio dell'autunno della serata conclusiva al Teatro Sociale per l'emergenza, è stato deciso di cambiare rotta. Non si tratta dell'autunno, ma il desiderio è quello di osare un segnale forte di ripartizione e premiare i ragazzi che hanno partecipato al concorso entro il fine dell'anno scolastico, trovando delle nuove modalità: il voto della giuria popolare si sposterà infatti online e la serata delle premiazioni calcherà un palco virtuale, quello della TV, il 2 giugno in una trasmissione creata ad hoc su Teletutto.

Premio del pubblico. Per decretare il Premio del Pubblico, che di solito votava in diretta nella serata conclusiva, l'annuncio ufficiale del BFF si affida alla rete. I migliori 19 booktrailer sono stati messi a disposizione sul web per essere visti e votati.

Basta accedere al link https://forms.gle/cEt8Sez2UDXEBoY59, dove sono contenuti tutti i booktrailer e scegliere il preferito tra i 19 selezionati. Il tutto entro il 25 maggio 2020 alle ore 12.00.


Premiazione. Il vincitore del premio della Giuria popolare è aggiudicato un premio in libri e verrà annunciato - insieme ai tre migliori booktrailer italiani, a quello europeo, a quello junior e al booktrailer più "accessibile" che invece riceveranno un premio in denaro - in una serata speciale che verrà trasmessa martedì 2 giugno 2020 alle ore 20.30 su Teletutto.

IL BOOKTRAILER STRINGE AMICIZIE

IL BOOKTRAILER STRINGE AMICIZIE

La rete del Booktrailer Film Festival si allarga: il Festival ha stretto infatti nuove collaborazioni con realtà che si occupano di libri e cultura.

Missione e valori comuni hanno reso i nostri amici “amici” i due blog booktoMI, con quale scambiamo recensioni e idee, e FreedArte, con quale diamo vita e spunti alla nostra rubrica “Una giornata con”.

 

booktoMI è un blog che, come il Booktrailer, tratta di libri, consiglia romanzi, e si impegna e diffonde la cultura. Nasce per caso dopo un confronto su un libro e da lì, è diventato una pagina su cui scambiare opinioni sui nostri libri preferiti e per consigliarne di nuovi per i “divoratori di libri” ma anche per chi ha voglia di nuove esperienze.

FreedArte è un blog che tratta principalmente di arte, ma anche di libri, film e musica. Si tratta di un progetto culturale a cui interessa parte ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia. I contenuti storici-letterari e artistici ambiscono ad essere un valido supporto per tutti gli studenti, specialmente in ambito umanistico.

Scopriteli!

#Restiamoacasa con Botticelli

#Restiamoacasa con Botticelli

Per il quinto appuntamento della nostra rubrica “Una giornata con” vi facciamo conoscere uno degli artisti più importanti dell’arte moderna e di tutto il Quattrocento, colui che attraverso le proprie opere ha scritto un pezzo di storia dell’arte italica e anche di quella mondiale. Stiamo parlando di Alessandro Filipepi, meglio conosciuto come Sandro Botticelli.

L’artista, dal carattere molto introverso, apprende i primi rudimenti della pittura presso la bottega di Filippo Lippi. Ma è a Firenze, sua città natale, che Botticelli ha senza dubbio maggior fortuna, divenendo l’artista più legato alla sfera medicea, di cui ha certamente incarnato gli ideali di bellezza e di armonia.

Ma adesso strutturiamo la nostra giornata. 

Colazione tra le strade di Firenze 

Per iniziare la giornata nel migliore dei modi vi proponiamo una puntata speciale di Finestre sull’Arte dedicata all’artista fiorentino. Con un podcast speciale di circa 30 minuti, gli autori cercheranno di farvi ripercorrere, davanti ad un buon caffè, la carriera dell’artista analizzando alcune delle sue opere, più importanti e non.

INIZIA

Pranzo a Palazzo Farnese

Quanti di noi davanti ad un’opera in un museo hanno desiderato di avvicinarsi così tanto da poterne scorgere addirittura i tratti della pennellata dell’artista? Grazie all’iniziativa del colosso Google, che si prefigge di portare l’arte nelle case di tutto il mondo attraverso il progetto Google Arts & Culture, questo è adesso possibile. 

Per una pausa pranzo rilassante ma all’insegna dell’arte, vi offriamo la possibilità di andare alla scoperta di tutti i misteri e dettagli che si racchiudono nell’opera Madonna che adora il Bambino e San Giovannini di Alessandro Filipepi, conservata ai Musei Civici di Palazzo Farnese.

INIZIA 

Pomeriggio di scoperte

Come si dice? Ah si, “Squadra che vince non si cambia!”. Dato il successo della rubrica della scorsa settimana grazie alla collaborazione con gli amici di FreedArte, vi offriamo un incontro speciale con una delle opere più famose di Botticelli. Per questa settimana infatti, i ragazzi di FreedArte hanno realizzato un video che ci permetterà di scoprire da vicino i dettagli, i personaggi e la storia della famosissima Nascita di Venere.

INIZIA 

Per l’aperitivo mettetevi alla prova!

Dopo tanta bellezza è arrivato il momento di testare quanto abbiamo imparato fino ad ora sulla figura di questo straordinario artista, magari davanti ad uno spritz (virtuale) con degli amici. Per farlo ci avvaliamo nuovamente dell’aiuto degli amici di FreedArte, che hanno realizzato un apposito quiz direttamente sulla loro pagina Instagram. 

INIZIA

Dopo cena con La Primavera

La Primavera è uno dei capolavori dell’artista fiorentino, nonché considerata una delle opere più famose del Rinascimento italiano. Vanto della Galleria degli Uffizi, esercita tuttora sul pubblico un fascino straordinario, legato in parte all’aura di mistero che la circonda. 

Chi ha deciso che venisse dipinta? Perchè sono rappresentate nove figure per una sola stagione? Cosa c’entra Venere con la Primavera? Per i volti dei personaggi l’artista si è ispirato ai suoi contemporanei? A queste e a molte altre domande si cercherà di dare una risposta in questo video a conclusione della nostra giornata con l’artista che “Meritò gran lode in tutte le pitture che fece”.

INIZIA

L'attività delle giurie

L'attività delle giurie

Con la chiusura del concorso le giurie si sono messe al lavoro per vagliare i 292 booktrailer arrivati da Italia, Bulgaria, Polonia, Croazia, Romania e Spagna e scegliere i vincitori della XII edizione.

Facciamo chiarezza sulle quattro giurie che decreteranno i vincitori:

  • giuria italiana, seleziona i venti booktrailer che verranno mostrati alla serata finale (quest’anno slittata in ottobre a causa delle restrizioni) e individua i tre vincitori.

  • giuria internazionale, seleziona il vincitore del premio europeo, è composta da due insegnanti e due studenti per Paese che in questo momento stanno lavorando individualmente tramite piattaforme di voto telematiche, rispettando tutti i criteri previsti dal bando. Ogni Paese può votare per tutti i Paesi eccetto il proprio.

  • giuria accessibilità, sponsorizzata dall’UIC, (l’Unione Italiana Ciechi), conferisce il premio accessibilità ad uno dei booktrailer selezionati che sia particolarmente fruibili anche da persone ipovedenti o non vedenti.

  • la giuria popolare, composta dal pubblico che sarà presente alla serata di premiazione, ognuno potrà votare durante la serata tramite una cartolina.

Il lockdown ha portato le giurie a re-inventarsi, utilizzando portali virtuali e adeguandosi a tempi diversi dal consueto. Per ulteriori dettagli dovremo però aspettare la serata di premiazione! 

 

#Restiamoacasa con Jane Austen

#Restiamoacasa con Jane Austen

Continua la rubrica “Una giornata con” e questa settimana vogliamo farvi immergere nel mondo dei libri con una delle scrittrici più coinvolgenti e appassionanti della letteratura inglese. Autrice di grandi classici che ancora oggi restano tra i romanzi più letti e apprezzati, stiamo parlando di Jane Austen

Pochi libri come i suoi sono stati capaci di catturare generazioni di lettori, riportando una fotografia precisissima dell’ambiente in cui i suoi protagonisti si muovono e tratteggiando con grande capacità gli animi umani e le incongruenze del suo tempo. Tuttavia, l’aspetto più affascinante dei suoi romanzi sono le protagoniste: ragazze autentiche, sincere nei loro difetti come nei loro pregi, in cui ognuno di noi può trovare una parte di se stesso, come la brillante e presuntuosa Elizabeth Bennet di Orgoglio e Pregiudizio

Lasciamoci quindi tenere compagnia da Jane Austen e dal suo amatissimo romanzo. Si comincia!

 

Colazione a Longbourne

Orgoglio e Pregiudizio è un romanzo in cui l'amore, le regole, i pettegolezzi e le delusioni si intrecciano per dare vita ad una storia appassionante. Quale modo migliore per cominciare la giornata se non iniziando a scoprire la storia di Orgoglio e Pregiudizio dal suo iconico incipit. Questo è possibile grazie al podcast di Pergola tv, che offre la lettura delle prime pagine del romanzo in un episodio dedicato, per farci entrare nell’Inghilterra del XIX secolo. 

INIZIA

Pranzo con l’autrice 

A tavola con Jane Austen grazie agli amici di FreedArte, con i quali abbiamo avviato una collaborazione per arricchire i nostri appuntamenti: hanno immaginato appositamente per noi di intrattenere una conversazione con la scrittrice, per raccontarci la storia della sua vita e il suo grande talento. Passate sul blog di FreedArte per non perderla!

INIZIA

Pomeriggio al Circolo dei libri 

Dopo un incontro interessante e una buona pausa, torniamo a scoprire il primo romanzo pubblicato da Jane Austen grazie a una breve ma puntuale introduzione di Orgoglio e Pregiudizio a cura del Circolo dei libri. Intriganti personaggi si trovano in questa storia ad affrontare situazioni universali, in cui ognuno può riconoscersi; è proprio questo il segreto della fortuna di questo romanzo.  

INIZIA

Non a caso, tantissime sono state le trasposizioni e gli adattamenti cinematografici della storia di Elizabeth Bennet, come ad esempio la saga di grande successo degli anni Duemila “Il diario di Bridget Jones”,  a testimonianza dell’enorme fascino che questo romanzo esercita ancora oggi, perché in fondo, chi ha smesso di cercare il proprio Mr. Darcy? Tutti gli adattamenti del romanzo sono raccontati in questo articolo. 

INIZIA

A merenda, mettetevi alla prova!

Dopo tanti approfondimenti, e magari insieme a uno spuntino per recuperare le energie, è venuto il momento di mettersi alla prova e vedere quanto abbiamo imparato e quanto ci è rimasto impresso della vita di Jane Austen e del suo straordinario romanzo. Ci vengono in soccorso anche in questo caso gli amici di FreedArte, proponendoci un simpatico quiz pensato ad hoc, questa volta sulla loro pagina Instagram.  

INIZIA

Dopocena in ascolto 

Impossibile concludere la giornata senza aver sbirciato, anche per poco, tra le pagine di Orgoglio e Pregiudizio. Allora sedetevi comodi, rilassatevi e lasciatevi incantare dalle parole dell’autrice, ascoltando qualche capitolo dell’audiolibro narrato dal programma “Ad alta voce” di RaiRadio3. 

INIZIA

Se la tua quarantena fosse un libro o un film, quale sarebbe?

Se la tua quarantena fosse un libro o un film, quale sarebbe?

Sabato è stata lanciato sui canali social la challenge di Booktrailer Film Festival che vi terrà compagnia fino alla fine della quarantena! 

La challenge richiede ai partecipanti di postare una foto sui social ispirandosi ad un libro o ad un film che potrebbe descrivere meglio questo periodo di lockdown. Taggando la pagina Instagram di Booktrailer Film Festival nelle Stories, gli scatti verranno repostati e entreranno nella gallery ufficiale della pagina.

Quante volte abbiamo detto “questa quarantena è un Inferno!” oppure “adesso mi prendo del tempo per meditare!”?  Potrete quindi ispirarvi a Inferno di Dan Brown o Siddharta di Hermann Hesse per creare la vostra immagine. O magari state passando la vostra quarantena in un convitto gestito da suore? Allora il film che fa per voi sarà Sister Act!

Usando ciò che avete a casa trasformatevi nel protagonista che più vi rappresenta, divertitevi, scattate e… postate! 

A chi parteciperà una sorpresa colorata e divertente in compagnia della nostra mascotte Bookowski!

#Restiamoacasacon Smetto quando voglio

#Restiamoacasacon Smetto quando voglio

Per il terzo appuntamento della nostra rubrica “Una giornata con” vogliamo proporvi una commedia parodistica, il cui dramma sociale viene ripreso esclusivamente come esperienza comica. Si tratta del film Smetto quando voglio, vincitore del premio Globo d’oro nel 2014 come Miglior film. 

Ambientato nella Roma dei nostri tempi, il film narra la storia di un giovane ricercatore universitario, come emblema di una condizione sociale molto diffusa. Ma non solo, il film è anche un tuffo vertiginoso nel cinema contemporaneo di genere, soprattutto americano. Questa strana combinazione infatti, ovvero una storia tipica della commedia italiana messa in scena come fosse un film hollywoodiano, è il suo elemento di originalità.

Ma adesso andiamo a pianificare la nostra giornata.

 

Colazione con Scarda

Nico Scardamaglio, in arte SCARDA, vi farà iniziare la giornata con il piede giusto con la colonna sonora del film “Smetto quando voglio”, un testo richiesto, scritto e interpretato per l’omonima pellicola, che gli ha portato la candidatura al David di Donatello. Vi proponiamo dunque di accendere Spotify, mettervi comodi mentre sorseggiate il vostro caffè e lasciarvi trasportare dalla voce voce graffiante di questo artista pop. 

 

Pranzo con il regista e i protagonisti Edoardo Leo e Valeria Solarino

Per entrare meglio nel tema vi offriamo un incontro speciale, a cura di Pierpaolo Festa, con il regista Sydney Sibilia e i protagonisti del film Edoardo Leo e Valeria Solarino, che tra ispirazioni, rivelazioni e fun facts ci accompagneranno per una pausa pranzo all’insegna della risata.

INIZIA

 

Pomeriggio di risate

La testa si fa pesante, le palpebre si chiudono e la vista si annebbia…sintomi ben noti a tutti, che colpiscono a tradimento dopo ogni pranzo. La causa di tutto ciò? Lo zucchero: alti livelli di glucosio nel sangue sarebbero infatti in grado di spegnere alcune cellule cerebrali deputate a mantenere la mente vigile e sveglia. Quale rimedio migliore per resistere al sonno se non con delle risate assieme ai protagonisti del Film, con un video realizzato in occasione della nomination come Miglior Film al David di Donatello del 2014?

INIZIA 

 

Aperitivo riflessivo

La critica ha lodato del film la sua sceneggiatura e il tono divertito, seppure a tratti dolceamaro, con cui viene affrontato il problema del precariato e della noncuranza da parte dello stato verso i giovani studenti, spingendoli alla criminalità oppure a cercare un impiego all’estero. Vi proponiamo a questo proposito una riflessione su questo tema a cura di Carmelo Sciascia. 

INIZIA

 

Dopo cena con i professori

Arrivati alla fine della giornata quale modo migliore per concluderla se non con il film stesso, campione di incassi? Grazie a Raiplay sarà possibile prendere parte alle avventure di questi criminali cervelloni direttamente dal divano di casa vostra. 

INIZIA

Ben arrivato Bookowski

Ben arrivato Bookowski

È da qualche settimana ormai che vediamo un simpatico omino aggirarsi tra i canali social del Booktrailer Film Festival e finalmente abbiamo deciso di presentarvelo. 

Ecco a voi Bookowski, diventato quasi per caso la mascotte del festival: lui ci terrà compagnia sulla pagina Instagram e Facebook del Booktrailer Film Festival fino all’estate. Lo vedremo infatti più spesso nelle prossime settimane, sotto forma di illustrazione e animazione, in contesti differenti, tutti da scoprire. 

Nato dalla fantasia e dalla mano di Emma Grillo, ha deciso di invadere i social, che l’hanno adottato. Sono stati proprio i nostri follower, infatti, ad aiutarci a scegliere il suo nome dal sapore letterario, rispondendo ai diversi sondaggi presentati sulla pagina Instagram nelle scorse settimane.  

A raccontarcelo è proprio Emma, a cui abbiamo fatto qualche domanda:

 

Ciao Emma, ci parli di come è nato Bookowski? C’è qualche personaggio che ti è stato da modello?

Bookowski è nato un po’ per caso. A portarmi alla sua realizzazione è stato il tentativo di rappresentare lo spirito del Booktrailer Film Festival, nel quale ho unito la possibilità di creare qualcosa alla promozione della lettura. Infatti, la prima animazione che ho realizzato con protagonista Bookowski parte dai libri, che sono lo strumento principale dal quale nascono tutte le animazioni. Ho preso come modello l’illustratrice Ayumi Kudo, che realizza dei personaggi molto vicini a Bookowski che hanno la capacità di rappresentare un po’ tutti, e chiunque può rispecchiarsi in essi. Sono personaggi buffi, simpatici, che vogliono strappare un sorriso. 

Se dovessi descriverlo in tre parole quali sarebbero?

Bizzarro, impersonale, e al tempo stesso eccentrico. Impersonale perché, come dicevo, non ha tratti caratterizzanti che lo definiscono, ma nonostante questo riesce ad essere colorato e vivace. 

Ci porti un po’ dietro le quinte delle tue illustrazioni? Con che tecniche le realizzi e come riesci a trasformarle in animazioni?

Le mie illustrazioni sono fatte a mano, e sono la base per le animazioni. Realizzo per questi brevi video - di circa 4 o 5 secondi - tra i trenta e i quaranta disegni. Questi disegni sono fatti principalmente con la china, l’inchiostro nero, e con matite colorate o a volte acquerelli, per dare un tocco di colore. Parto dal primo disegno, definendo l’immagine iniziale, e vado ad appoggiarla su un tavolo luminoso, in modo da riuscire a vederne i contorni sotto il secondo foglio appoggiato sopra; in questo modo, immagine dopo immagine, vado a costruire ogni piccolo movimento. Una volta montate tutte le immagini, il movimento prende forma in un’animazione. 

Che rapporto crei con il tuo personaggio? Ti rispecchia in qualche modo? 

Il mio personaggio sicuramente mi rispecchia. Le piccole avventure che vive con i suoi libri, infatti, sono una personale interpretazione del modo in cui interagisco con i miei libri. Queste animazioni vogliono giocare con un limite, per questo Bookowski è sempre circondato da un bordo nero, che può essere una semplice finestra in cui si muove, oppure un modo per sconfinare, per superare la bidimensionalità. Vuole essere una metafora dell’uscire dagli schemi. 

Hai in mente di renderlo protagonista in qualche modo, magari di merchandising?

Stiamo lavorando con il resto della redazione del BFF per proporre dei progetti simpatici di merchandising, magari anche qualcosa di scaricabile. Vi terremo aggiornati!  

Sappiamo che Bookowski ci accompagnerà per qualche mese, ha qualche avventura particolare in programma? 

Le avventure di Bookowksi si adattano alle circostanze, infatti in questo momento è prevista la serie “Vita da Bookowksi”, in cui anche lui sarà in quarantena e si inventerà dei modi per passare il tempo. Ci saranno sicuramente altre avventure, ne sto pensando molte! 

Curiosi di conoscerlo? Allora vi aspettiamo su Instagram e Facebook!

#Restiamoacasa con Notre Dame de Paris

#Restiamoacasa con Notre Dame de Paris

Per il secondo appuntamento della rubrica “Una giornata con” abbiamo pensato di proporvi un viaggio nella Parigi del Quattrocento. Victor Hugo diceva che “chi guarda nelle profondità di Parigi ha le vertigini. Niente è più fantastico, niente è più tragico, niente è più superbo”, e tutto questo lo possiamo ritrovare in uno dei musical che ha avuto più successo negli ultimi decenni: stiamo parlando di Notre Dame de Paris

Basato sull’omonimo romanzo proprio di Hugo, il musical racconta, attraverso canzoni sensazionali, una storia intensa e travolgente. Qualcuno forse ne ricorderà l’eco dal famoso cartone Disney, “Il gobbo di Notre Dame”, ma impreziosita in questo caso da musiche, scenografie e coreografie straordinarie, capaci di farci sentire la magia di Parigi anche da lontano. 

Curiosi? Allora pianifichiamo la nostra giornata. 

Colazione con Clopin e Gringoire

Per iniziare la giornata con la carica giusta vi proponiamo l’ascolto di due pezzi forti del musical su Spotify: la canzone di apertura dello spettacolo “Il tempo delle cattedrali” con cui il poeta Pierre Gringoire introduce la storia, davanti al sagrato di Notre Dame, seguita da  “I clandestini”, che vede il re di un gruppo di zingari chiedere il diritto d'asilo per poter rimanere nella città. 

A pranzo con il padre del musical

Il musical, che nasce da un’idea di Luc Plamondon con le musiche di Riccardo Cocciante, debutterà proprio a Parigi nel 1998 e il suo successo sarà internazionale. Verrà infatti rappresentato in tutta Europa, arrivando persino in America e in Russia. In Italia nel 2002 debutterà a Roma e andrà in scena fino a quest’anno. A raccontarlo è proprio Riccardo Cocciante, che ci porta dietro le quinte di un progetto di enorme successo.

INIZIA

Pomeriggio Disney 

Approfittiamo del momento di pausa post-pranzo per divertirci e metterci alla prova con un momento nostalgia grazie al quiz “Sai completare il testo delle canzoni de Il gobbo di Notre Dame?”. 
Voi le ricordate le parole della bella Esmeralda e il dolce Quasimodo?

INIZIA

Aperitivo alla cattedrale 

Per l’orario dell’aperitivo abbiamo pensato a un interessantissimo articolo di Repubblica per tenervi compagnia. Questo articolo ripercorre tutte le occasioni in cui Notre Dame ha fatto da sfondo a progetti per il piccolo e grande schermo, partendo da quella volta in cui Hugo salvò la cattedrale dalla rovina facendone la scena del suo capolavoro.

INIZIA

Dopo cena a Notre Dame 

Arrivati alla fine della giornata possiamo finalmente goderci questo musical dal cast fenomenale e lasciarci trasportare nel cuore di Parigi, la città dove amori impossibili, platonici e dannati si aprono sulla scena. 

INIZIA

 

Via alla collaborazione con Il Merdoscopo!

Via alla collaborazione con Il Merdoscopo!

Questa settiamana è stata lanciata la collaborazione tra le pagine Instagram e Facebook del Booktrailer Film Festival e la pagina Il Merdoscopo.

L'iniziativa ha voluto unire simpaticamente il personaggio Bookowski, disegnato da Emma Grillo, e la passione per i libri e le stelle che accompagna il suo percorso. Bookowski propone libri conciliabili con le affinità di ogni segno zodiacale, in modo da suggerire e accompagnare la lettura incontrando anche i gusti di un testardo Ariete! 

La collaborazione proseguirà ogni due settimane con nuovi consigli mirati per ogni segno zodiacale in tema di cultura, film e tanto altro!

#Restiamoacasa con Raffaello

#Restiamoacasa con Raffaello

“Natale con i tuoi e Pasqua…” ci pensiamo noi! In occasione di questo weekend di Pasqua forzatamente casalingo, ne approfittiamo per presentarvi la nuova rubrica ideata dalla Redazione del BFF, intitolata “Una giornata con”, per non smettere di farvi viaggiare... almeno con gli occhi. 

Si tratta di un appuntamento settimanale, che verrà pubblicato sul sito e sulla pagina Facebook del Booktrailer Film Festival nel quale vi daremo qualche spunto per passare un’intera giornata in compagnia di opere e protagonisti di arte, cinema, teatro e letteratura. I vari appuntamenti vedranno ogni settimana un protagonista diverso, raccontato attraverso contenuti di varie tipologie (podcast, video, tour virtuali e curiosità), che racconteranno il tema scelto e scandiranno il passare della giornata - o se preferite dell'intero weekend -, per un’immersione totale. 

Iniziare la giornata con il piede giusto, dandosi una routine è qualcosa che gli esperti consigliano, soprattutto in questo periodo. Quindi, quale programma migliore che immergersi nell’arte e avere anche compagnia. Non una qualunque, ma con uno dei massimi artisti del Rinascimento italiano, protagonista quest’anno di molte celebrazioni in occasione del cinquecentenario della sua scomparsa.

Stiamo parlando di Raffaello, il  pittore che quando visse, la natura temette d'essere vinta.

Ma adesso andiamo a pianificare la nostra giornata.

Colazione con gli Dei

Il pasto più importante è la colazione che potrebbe diventare ancora più piacevole se accompagnata dal podcast Un'anima che parla con gli dèi messo a disposizione da Finestre sull’Arte. Cosa caratterizza le opere più importanti di Raffaello? Perché veniva considerato come una divinità terrena? A queste e molte altre domande si cercherà di dare una risposta in questa puntata.

INIZIA

Pranzo alle Scuderie

Si è parlato molto dell’attesissima mostra dedicata al genio urbinate organizzata dalle Scuderie del Quirinale di Roma. Ma come visitarla? Attraverso Raffaello In Mostra che offre ai visitatori la possibilità vederla online tramite video racconti, approfondimenti e incursioni virtuali nel dietro le quinte dell’esposizione.

INIZIA

Pomeriggio ai  Musei Vaticani

Uno dei problemi quando si visita un museo è quello della museum fatigue (affaticamento da museo) che potrebbe intensificarsi soprattutto dopo pranzo. Ecco quindi che possiamo starcene comodamente seduti ed entrare nelle Stanze Vaticane dedicate a Raffaello. Basta accedere al link e avventurarvi alla scoperta di alcuni tra i capolavori del pittore.

INIZIA 

Aperitivo col Maestro

Dopo tanta bellezza vi sentirete certamente storditi perciò vi consigliamo di farvi un ottimo aperitivo lasciandovi trasportare dalle parole di Giuseppe Finozi nella sua rubrica Arte Svelata su Spotify, il quale ci accompagnerà in un breve viaggio all’interno di una delle opere più importanti del maestro: Lo Sposalizio della Vergine.

Dopo cena con il genio sensibile

Arrivati alla fine della giornata quale modo migliore per concluderla se non con un documentario sulla vita dell’artista? Grazie a Raiplay sarà possibile compiere un viaggio attraverso i luoghi e le opere di Raffaello il genio sensibile.

INIZIA 

 

SicComeDante: un progetto bresciano per raccontare la Divina Commedia con le parole di oggi

SicComeDante: un progetto bresciano per raccontare la Divina Commedia con le parole di oggi

A una settimana dal Dantedì le iniziative per celebrare il più grande poeta italiano non si fermano, e a questo proposito vogliamo raccontarvi di un progetto nato a Brescia, città dove è nato anche il Booktrailer Film Festival. 

In occasione del 25 marzo, data che gli studiosi individuano come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia, il Governo ha istituito la giornata dedicata a Dante Alighieri, simbolo della cultura e della lingua italiana, per ricordarlo insieme in tutto il paese. Moltissime sono le iniziative nate sul web per questa occasione, a cui hanno aderito il Mibact e il Miur insieme a scuole, musei, parchi archeologici, biblioteche, archivi e luoghi della cultura. 

Tra le tante proposte che hanno preso avvio in occasione di questa giornata c’è anche “Sic come Dante”, un’iniziativa nata con l’omonima piattaforma SicComeDante.it e partita proprio in occasione del primo Dantedì, dove ogni settimana verranno caricati due podcast di circa tre minuti dedicati ai canti della Divina Commedia. Il progetto prevede un totale di 100 episodi - tanti quanti i canti della famosa opera - per accompagnarci di settimana in settimana fino al 14 settembre 2021, giorno del 700esimo anniversario della morte del Sommo poeta. 

SicComeDante è un progetto multimediale proposto dall’associazione culturale inPrimis, in cui viene pubblicato un podcast bisettimanale, canto per canto: una breve sintesi audio racconta la Divina Commedia in modo accattivante e discorsivo, in una narrazione da romanzo d’avventura e formazione. Oltre ai podcast la piattaforma ospiterà anche materiali multimediali legati ai canti e opere in formato digitale realizzate da studenti, artisti, scuole per raccontare la Divina Commedia in chiave popolare, utilizzando i linguaggi del XXI secolo. 


Maggiori informazioni sul progetto qui.

BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. LA GRANDE SERATA DELLE PREMIAZIONI SLITTA IN AUTUNNO

BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. LA GRANDE SERATA DELLE PREMIAZIONI SLITTA IN AUTUNNO

“L’attuale emergenza sanitaria e le problematiche legate all’organizzazione dell’evento ci hanno fatto decidere responsabilmente di disdire l’appuntamento di maggio con la serata del Booktrailer Film Festival dedicata alle premiazioni, al Teatro Sociale. Questa decisione non fa sparire la presenza insidiosa del coronavirus tra di noi né attenua la provocazione che essa rappresenta, ma la assumiamo responsabilmente perché il Festival possa continuare. Ci vediamo in autunno! Andrà tutto bene!”

Con queste parole Marco Tarolli, Dirigente scolastico dell’Istituto Annibale Calini di Brescia, scuola capofila e fondatrice del Booktrailer Film Festival annuncia il rinvio della serata clou del Festival, prevista per il 7 Maggio 2020 al Teatro Sociale di Brescia.

Abbiamo preso questa decisione per motivi certamente organizzativi, ma soprattutto per senso di responsabilità. - commenta Ilaria Copeta, docente Responsabile del progetto BFF. La settimana del Festival, che di solito si tiene a maggio, coincide con la settimana della mobilità internazionale. L’evento richiama dall’Europa professori e studenti e in questo momento prevedere qualsiasi tipo di mobilità è incompatibile con quello che stiamo vivendo. Questa scelta è un modo per mettere tutti in tranquillità, rimandando l’appuntamento per viverlo in modo sereno: restiamo volentieri a casa e, come rappresentanti scolastici, siamo i primi a voler dare l’esempio”.

Il concorso legato al Festival comunque non si ferma: chiusosi regolarmente il 15 marzo – dopo la proroga dovuta all’emergenza sanitaria in corso - ha avuto un grande riscontro in termini di numeri e partecipazione: 292 i booktrailer arrivati da tutta Europa e da altri Paesi, dei quali 80 italiani.

Dopo lo scoppio dell’emergenza – spiega Ilaria Copeta - e con le scuole chiuse, abbiamo attivato un’assistenza telematica per tutti gli studenti che avevano bisogno di aiuto nel completamento o nel caricamento dei loro booktrailer. Tutto quindi si è svolto regolarmente e siamo molto orgogliosi che le distanze non siano state un ostacolo, ma uno stimolo in più. Ora il lavoro passa alle giurie che, anche in questo caso, metteranno in campo tutti gli strumenti tecnologici che hanno a disposizione per operare da remoto”.

A selezionare e a decretare i vincitori saranno infatti diverse giurie: la giuria italiana che selezionerà i 20 booktrailer finalisti; una giuria speciale composta da membri ipovedenti o ciechi e sponsorizzata dall’UIC (Unione Italiana Ciechi) che conferirà il Premio Accessibilità a uno dei 20 booktrailer selezionati; una giuria internazionale composta da due insegnanti e due studenti per Paese partner che selezionerà il vincitore del Premio europeo. I vincitori però rimarranno segreti fino alla data della serata delle Premiazioni - che si ipotizza tra novembre e inizio dicembre – dove ad essere protagonista sarà anche la quarta giuria, quella popolare.

Abbiamo da subito fortemente escluso alcun tipo di premiazione online - conclude Copeta - perché la voglia è quella di tornare a guardarci in faccia, in un teatro e applaudirci dal vivo non appena sarà possibile”.

L’emergenza COVID-19 ha naturalmente impattato anche sui Festival collaterali che si svolgono nei Paesi europei partner del progetto: annullati infatti il BFF croato del 13 marzo, quello polacco del 28 marzo e quello bulgaro del 1° aprile. Ma anche in questo caso le giurie di ciascun Paese sono all’opera per selezionare i migliori booktrailer, che entreranno così di diritto nella competizione italiana. 

#Iorestoacasa: leggere tra le righe, passando tra le immagini

#Iorestoacasa: leggere tra le righe, passando tra le immagini

Incoraggiare la lettura tra i giovani attraverso una narrazione per immagini. Questo è il senso di un booktrailer. In questi giorni, in cui siamo chiamati a impegnarci tutti insieme per dare il nostro contributo al contenimento dell’emergenza COVID-19, possiamo approfittare del tempo a disposizione per dedicarci alla lettura e a tutte quelle attività che fanno bene all’anima, magari prendendo spunto da uno di questi brevi video. 

Per questo non potevamo non raccontarvi di un progetto che abbiamo scoperto e che siamo certi potrà aiutarvi a passare il tempo al meglio. Si chiama Ted Ed “Reading between the lines”, programma dell’organizzazione dal successo internazionale TED, che fonde libri e linguaggio multimediale. 

Nella serie il cui titolo tradotto è “Leggere tra le righe”, sono tantissimi i video che attraverso stupende illustrazioni e una voce narrante travolgente raccontano i libri e le storie più lette e conosciute, avvicinando il mondo della lettura a quello dell’animazione e del video. Non solo classici ma anche letteratura moderna, da “Perchè leggere il Signore delle mosche” all’ “Amleto”. L’intento di questi brevi video animati, oltre a incuriosire e invitare a scoprire queste storie, è trasmettere l’importanza della lettura attraverso un linguaggio più giovane e vivace, secondo i principi distintivi del programma.  

Ted Ed nasce come un’iniziativa dedicata ai giovani e all’educazione, tesa a ispirare e celebrare le idee e la condivisione delle conoscenze tra insegnanti e studenti di tutto il mondo. Supportare l’apprendimento è fondamentale per Ted Ed, che questo avvenga attraverso la produzione di lezioni animate e video, oppure attraverso la creazione di una piattaforma internazionale per aiutare studenti curiosi ad accrescere le proprie conoscenze e insegnati a pianificare le proprie lezioni. Da idea da diffondere Ted Ed è oggi diventato una piattaforma educativa di successo, vincitrice di molti premi, al servizio di milioni di utenti. 

L’iniziativa fa parte di TED, un’organizzazione nonprofit dedicata alla diffusione di idee, solitamente sotto forma di brevi e potenti conferenze (inferiori ai 18 minuti). TED ha inizio nel 1984 come conferenza incentrata su Tecnologia, Intrattenimento e Design (Technology, Entertainement and Design - TED), e oggi tratta i temi più differenti — dalla scienza al business a temi globali — in più di 100 lingue. TED, infatti, organizza in maniera indipendente eventi per incoraggiare la condivisione di idee in tutto il mondo. 


Maggiori informazioni sulle iniziative e i programmi di TED qui.

Leggere fa bene al quartiere: La Scugnizzeria

Leggere fa bene al quartiere: La Scugnizzeria

Tutte le iniziative finalizzate alla promozione della lettura e al coinvolgimento dei ragazzi sposano la filosofia del Booktrailer Film Festival: tra queste vogliamo segnalare il progetto della libreria LA SCUGNIZZERIA.

Aperta a settembre 2007, e definita piazza di spaccio di libri, la Libreria ha il sogno impossibile di valorizzare il quartiere tristemente noto a nord di Napoli, tra Melito e Scampia.

Da anni gli abitanti di Scampia lottano contro il pesante fardello di un’eredità indesiderata che ha popolato le venue e i luoghi di incontro più comuni della malavita napoletana, tramutandosi passivamente in normalità. Un’eredità che, senza fare distinzioni, condanna i suoi abitanti.

In questa anormale normalità, l’intraprendente Rosario Esposito La Rossa (editore e scrittore nato a Scampia) con la sua Associazione Voci di Scampia (Vo.di.Sca), ha l’obiettivo di mostrare l’altro volto del quartiere, mettendo a disposizione delle nuove generazioni una seconda possibilità.

La libreria oltre ad essere uno spazio idoneo alla presentazione di libri e all’organizzazione di eventi o vere proprie rappresentazioni teatrali è luogo di incontro e formazione con i maestri del teatro italiano e workshop.

Lettura, diffusione della cultura, dialogo con i giovani e con il territorio: valori che LA SCUGNIZZERIA porta avanti e che ci accomunano come Booktrailer Film Festival.

Maggiori informazioni sulle iniziative e i programmi de LA SCUGNIZZERIA qui.

BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. VIA ALLA COLLABORAZIONE CON AVISCO PER I CORSI GRATUITI SUL CINEMA D’ANIMAZIONE E LA TECNICA DELLO

BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. VIA ALLA COLLABORAZIONE CON AVISCO PER I CORSI GRATUITI SUL CINEMA D’ANIMAZIONE E LA TECNICA DELLO

Brescia, 13 Febbraio 2020 - Il 1° marzo 2020 si chiude il concorso della XIII edizione del Booktrailer Film Festival (BFF): tra circa 15 giorni infatti scadrà il tempo per caricare sulla piattaforma internazionale i booktrailer realizzati dagli studenti delle scuole superiori europee che hanno aderito al bando. Il Festival, però, continua con diverse iniziative collaterali, in attesa della serata di Premiazione del 7 Maggio 2020 al Teatro Sociale. 

Il primo appuntamento, da segnare in agenda, è Open Frames, corsi gratuiti sul cinema d’animazione e stop motion, dedicati ai ragazzi dai 13 ai 21 anni, organizzati dall’Associazione Avisco (Associazione per la ricerca, la sperimentazione e l'aggiornamento sugli audiovisivi in ambito scolastico e socio-educativo) in collaborazione con Booktrailer Film Festival.  I corsi, le cui iscrizioni sono aperte (http://www.avisco.org/index.php?ctrl=primoPiano&post=84), si terranno al Mo.Ca e inizieranno il 21 febbraio: 10 incontri con professionisti ed esperti del settore per cimentarsi con il linguaggio cinematografico.  
Altro appuntamento importante sarà la partecipazione del Liceo Calini, scuola creatrice del BFF, al Booktrailer Film Festival polacco, organizzato dalla scuola di Nowy Targ (Cracovia) partner del festival italiano. Sull’onda della scuola capofila, il Liceo Calini appunto, il Festival in Polonia ha preso piede da tempo ed è molto amato, tanto da esser oggetto d'analisi in corsi universitari. A presenziare saranno Marco Tarolli, Dirigente scolastico del Liceo bresciano, e la professoressa Ilaria Copeta, Responsabile del BFF: durante la serata, che si terrà il 27 Marzo, verranno premiati i tre booktrailer polacchi migliori, che concorreranno così direttamente alla serata italiana del 7 Maggio.

IL BFF SI RIFA' IL LOOK

IL BFF SI RIFA' IL LOOK

L’Accademia SantaGiulia da quest’anno è infatti partner della comunicazione relativa al Festival. Il progetto ha visto la partecipazione di diversi corsi: il terzo anno della scuola di Didattica dell'arte per i musei, all'interno della cattedra di Progettazione Multimediale, della Prof.ssa Alessia Marsigalia, ha sviluppato la strategia di comunicazione online e l'ufficio stampa, la studentessa Maria Briuolo del terzo anno della scuola di Web e comunicazione di impresa ha creato i contenuti visual e i supporti online e offline per la gestione degli eventi.

La Scuola di Grafica attraverso le cattedre di Graphic Design del Prof. Massimo Tantardini e della Prof.ssa Francesca Rosina, ha sviluppato ed elaborato il nuovo logo realizzato per l’edizione 2020. Sono stati oltre 100 i loghi prodotti dagli studenti. Attraverso una commissione è stato selezionato quello di Sara Boninsegna che nella sua composizione grafica simboleggia l’unione tra il mondo del libro e quello del cinema in sintonia con l’identità che si trova alla base del Booktrailer Film Festival. Lo studio di un logo pone una questione essenziale perché riguarda la progettazione grafica intesa come ambito del sapere. Associare un’immagine ad una realtà significa crearne l’immagine pubblica determinarne l’identità. È partendo da questo elemento teorico che è nata la ricerca che ha condotto all’elaborazione delle diverse proposte.

BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. VIA ALLA TREDICESIMA EDIZIONE DEL CONCORSO CHE PROMUOVE LA LETTURA

BOOKTRAILER FILM FESTIVAL. VIA ALLA TREDICESIMA EDIZIONE DEL CONCORSO CHE PROMUOVE LA LETTURA

"Un festival sempre più internazionale e sempre più inserito nella rete territoriale: queste le novità della XIII edizione del Booktrailer Film Festival. Con l'adesione di Croazia, Romania e Spagna, che si aggiungono a Polonia e Bulgaria, il progetto di promozione alla lettura del Liceo Calini trova sempre maggiori ed entusiastiche adesioni in Europa. Se la passione per i libri si unisce alla magia del mondo del cinema attraverso le tecnologie digitali, facilmente accessibili ai giovani, i risultati continuano a stupirci per la qualità e la profondità delle realizzazioni. Questo ci spinge a rinnovare continuamente il nostro progetto, rafforzando la collaborazione con le realtà istituzionali, come la partecipazione di BFF al Patto per la Lettura della città di Brescia, e aprendoci alla collaborazione con nuovi partner come Accademia SantaGiulia e Atelier Europeo".

Con queste parole Marco Tarolli, Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico Annibale Calini di Brescia, presenta la XIII edizione del Booktrailer Film Festival (BFF), ideato dall’Istituto con l’obiettivo di promuovere la lettura attraverso la realizzazione di cortometraggi, booktrailer, basati su libri di vario genere. Il concorso, dedicato agli studenti delle scuole superiori - e medie nella versione JUNIOR - è cresciuto nel tempo e si è diffuso a livello nazionale ed europeo, coinvolgendo numerose scuole internazionali, e proiettando Brescia come città modello in un’ottica di promozione e valorizzazione del territorio.

Nuovi linguaggi e nuovi media digitali, utilizzati dai giovani per parlare ai giovani del più classico degli strumenti di cultura e conoscenza, il libro. Sinceramente, credo che Brescia non possa che essere enormemente orgogliosa dei suoi ragazzi e di questo progetto - commenta la Vicesindaco e Assessore alla Cultura Laura Castelletti.“In questi anni - aggiunge - lavorando fianco a fianco con i bibliotecari della città, ho imparato a scoprire un vasto universo, vibrante di passione e creatività, attorno al mondo del libro e della lettura. Non a caso abbiamo ottenuto la qualifica di “Città che legge” e ora abbiamo iniziato un bellissimo percorso, assieme a tante realtà, con il Patto per la lettura. Il Booktrailer Film Festival ne costituisce senza dubbio un fiore all’occhiello”.

Tante le novità dell'edizione 2020, tra cui il nuovo bando di partecipazione al concorso, le nuove collaborazioni con realtà del territorio, come l'Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia, e la nuova veste grafica.

I booktrailer - spiega Ilaria Copeta, responsabile del Festival - permettono di ricreare un libro, attraverso il linguaggio del cinema. Il loro scopo è di comunicare le suggestioni che attraversano una lettura, le sue immagini e suscitare quindi curiosità rispetto al testo. Ecco perché da tempo sono utilizzati dalle case editrici per sponsorizzare i loro libri. In questo caso, l’idea innovativa è stata quella di promuovere questo strumento cinematografico in classe, invitando i ragazzi alla lettura e all’utilizzo di tecniche digitali. Sono gli studenti stessi, in autonomia, a ricreare dei libri che amano, realizzando i booktrailer, e noi cerchiamo di stimolarli organizzando incontri con registi, attori ed esperti che possano essere ispiranti. Siamo molto felici che nel tempo il Festival sia cresciuto e si sia dato anche un nuovo “abito” che sintetizza la natura di questo progetto e un nuovo modo di comunicare i nostri eventi, grazie ai professionisti qualificati di Accademia SantaGiulia, che ci stanno aiutando a valorizzare a livello nazionale questo evento”.

L’Accademia SantaGiulia – ha spiegato il neo Direttore Cristina Casaschi - ha colto con entusiasmo l’idea di cooperare al Booktrailer Film Festival che sta assumendo sempre più una caratura internazionale e valorizza creatività e iniziativa degli studenti, grandi e piccoli. Fa parte della nostra mission e della nostra pratica fare rete con le eccellenze del territorio che promuovono l’arte e la cultura e che proiettano Brescia a livello nazionale e oltre come fucina di cultura e formazione. E questo Festival, unico nel suo genere, è un’occasione perfetta”.

L’Accademia da quest’anno è infatti partner della comunicazione relativa al Festival. Come spiega il Vice Direttore Ilaria Manzoni, attraverso la cattedra di progettazione multimediale del terzo anno della scuola di didattica della Professoressa Alessia Marsigalia, affiancata nella parte di sviluppo di contenuti dalla studentessa del terzo anno della scuola di web e comunicazione di impresa Maria Briuolo, è stata sviluppata la strategia di comunicazione online e di ufficio stampa per l’organizzazione e la gestione degli eventi legati ad esso. La scuola di grafica, poi, in particolare attraverso le cattedre di Graphic Design dei Professori Massimo Tantardini e Francesca Rosina, ha sviluppato ed elaborato il nuovo logo realizzato per l’edizione 2020. Degli oltre 100 loghi prodotti è stato selezionato quello della studentessa Sara Boninsegna che nella sua composizione grafica simboleggia l’unione tra il mondo del libro e quello del cinema in sintonia con l’identità che si trova alla base del Booktrailer Film Festival.

La scelta di affidarsi a professionisti della comunicazione è indice della crescita del Festival che dalla sua nascita ha allargato i suoi confini diventando sempre più un progetto internazionale con la volontà di condividere e incentivare anche in altri Stati il piacere e la curiosità di leggere per ricreare un libro in chiave cinematografica.

Oltre ai due partner storici, la Polonia con scuola secondaria “Zespol Szkol Ogolnoksztalcacych nr 2” di Nowy Targ e la Bulgaria con la scuola secondaria “Atanas Dalchev” di Sofia, si sono aggiunte infatti la Croazia con la scuola secondaria “Gimnazija Karlovac” di Karlovac e la Romania con la scuola secondaria “Colegiul National Spiru Haret” di Bucarest. La Spagna, infine, con la scuola secondaria italiana di Madrid e il “Liceo Amaldi” di Barcellona si è dimostrata interessata al progetto e intende incentivare i propri studenti nella creazione di booktrailer. I partner hanno creato un festival nazionale autonomo e un concorso locale dal quale emergeranno i cinque migliori Booktrailer che concorreranno per il premio europeo. “La speranza – commenta Alberto Doscioli, Responsabile Relazioni con Partner Esteri Booktrailer Film Festival - è che queste partnership possano diventare, come in passato, occasione di mobilità per gli studenti e questo è il nostro contributo per costruire sempre di più anche in noi una mentalità europea, fatta di scambio di nuove metodologie didattiche ed esperienze culturali e umane”.

Dal primo gennaio e al primo marzo, gli studenti potranno caricare il link youtube del loro booktrailer - il cui stile attoriale, grafico, illustrato è scelto dal giovane regista stesso - sulla piattaforma www.booktrailerfilmfestival.eu, dopo aver compilato una scheda di adesione. Il concorso, che mette in palio sette premi, di cui sei in denaro, prevede quattro tipologie di giurie: la giuria italiana che seleziona i 20 booktrailer che verranno mostrati durante la serata finale e che individua i 3 vincitori; una giuria speciale composta da membri ipovedenti o ciechi e sponsorizzata dall’UIC (Unione Italiana Ciechi) che conferisce il Premio Accessibilità a uno dei 20 booktrailer selezionati; una giuria internazionale composta da due insegnanti e due studenti per Paese partner che opera online e seleziona il vincitore del Premio europeo; la giuria popolare, composta dagli spettatori, che assegna il premio del pubblico tramite voto su cartolina durante la serata finale. La premiazione avverrà al Teatro Sociale il 7 maggio 2020 alle ore 20.30, alla presenza delle delegazioni di studenti e insegnanti europei coinvolti e di un ospite d’onore che verrà svelato nei prossimi mesi.

Dopo il successo dello scorso anno anche per il 2020 è prevista la versione JUNIOR del Festival dedicata agli studenti delle medie. A coordinarlo la docente Alessandra Tedeschi: “Dopo la prima edizione della sezione JUNIOR che ha visto lo scorso anno la partecipazione di scuole da tutta Italia, il nostro obiettivo è di veder aumentare il numero degli Istituti partecipanti, perché gli adolescenti sono in grado di coniugare la passione per le nuove tecnologie con quella per la lettura”.

Infine, ancora a fianco del Festival come sponsor ufficiale ci sarà Fingenium, società specializzata in finanza agevolata che, con il Festival, condivide la promozione e la valorizzazione del talento. “Per noi è importante sostenere la conoscenza, la creatività e lo spirito d’iniziativa - commenta la General Manager Manuela Bonazza - per avere nel mondo del lavoro persone curiose, consapevoli, responsabili e che sappiano cogliere le sfide del cambiamento trasformandole in opportunità”.

Il Booktrailers Film Festival ai Dies Fasti

Il Booktrailers Film Festival ai Dies Fasti

Se c’è qualcosa da cui l’uomo non può staccarsi è la natura, attorno a questo concetto ruotano i Dies Fasti 2019- Nature Edition organizzati dal Liceo Calini di Brescia.

Ilaria Copeta e Luca Vidulis hanno raccontato tutti quei booktrailers che hanno alla base il rapporto tra uomo e natura.
Hanno evidenziato le affinità e le contrapposizioni che regolano la presenza umana nel mondo, l’addomesticazione del selvaggio per salvarsi dal vuoto.

Con un’analisi dettagliata e commenti sulle tecniche di produzione, Ilaria e Luca hanno spiegato ai presenti il senso delle storie viste. 
Una natura spesso equiparata alla donna, con i traumi che molte volte subisce, passando poi per concetti quali la deturpazione e il vuoto, il senso di smarrimento e lo scorrere del tempo scandito dal fluire delle stagioni.

È stata evidenziata l’impotenza dell’uomo di fronte ad una forza decisionale che non ha regole.
Due entità che continuano a scontrarsi più o meno consapevolmente, nella speranza che la conoscenza e il rispetto, prima o poi, prendano il sopravvento e confluiscano in una convivenza pacifica.

ph. Alessio Guitti

Aspettando BFF 2020... Workshop Cinema e Animazione

Aspettando BFF 2020... Workshop Cinema e Animazione

Cortometraggi animati, realizzazione di documentari, scrittura di sceneggiature, montaggio e sonorizzazione: sono questi alcuni dei temi degli worshop gratuiti che sono stati organizzati dal Booktrailer Film Festival, in collaborazione con la Consulta Provinciale Cinema e Scuola e l’Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia, per avvicinare ragazzi e docenti al mondo della cinematografia e del digitale. Tenuti da esperti del settore gli workshop si sono tenuti in alcuni istituti scolastici di Brescia a provincia: il Liceo Golgi di Breno, il Liceo Calini di Brescia e il Liceo Don Milani di Montichiari.

Ph. Alessio Guitti

BOOK TRAILER FILM FESTIVAL. IL REGISTA MINIERO A DIALOGO CON GLI STUDENTI, PARLANDO DI NUOVE GENERAZIONI E TECNOLOGIA

BOOK TRAILER FILM FESTIVAL. IL REGISTA MINIERO A DIALOGO CON GLI STUDENTI, PARLANDO DI NUOVE GENERAZIONI E TECNOLOGIA

Antifascismo e normalizzazione del fascismo, rapporto tra tecnologia e uomo, uso dei social, il ruolo dei giovani oggi, cinema e società: questi alcuni dei temi trattati nell’incontro di questa mattina, organizzato dal Booktrailer Film Festival, al cinema Nuovo Eden, tra il regista Luca Miniero e gli studenti delle scuole superiori di Brescia. 

“Le cose nel tempo migliorano quasi sempre, ho piena fiducia nei giovani” ha esordito il regista facendo riferimento all’uso che della tecnologia, dei social e della comunicazione di massa fanno le nuove generazioni e che anche nel film proiettato durante l’evento, “Sono tornato”, diventano centrali. Un film documentario che, come ha raccontato lo stesso regista, è stato accolto in modo controverso dalla critica, soprattutto quella di sinistra. “Il film è antifascista, ma lo è in modo obliquo. A me non interessava fare una critica diretta, ma parlare di come la società contemporanea poteva reagire alla presenza di un possibile ritorno di Mussolini”. Un concetto che ha stimolato, tra regista e studenti, un forte dibattito coordinato dalla Professoressa Ilaria Copeta e dal Preside Marco Tarolli del Liceo Annibale Calini di Brescia, Istituto organizzatore del Booktrailer Film Festival.   

Oltre a raccontare la genesi di “Sono tornato”, le avventure nel girarlo e il suo grande interesse a fotografare, in tutti i suoi film, la realtà di oggi, Luca Miniero è entrato poi nei dettagli, dando consigli ai giovani impegnati nella realizzazione dei booktrailer – format che vuole valorizzare e promuovere la lettura dei libri attraverso un linguaggio visivo - in vista del concorso 2020 e che si stanno affacciando al mondo della comunicazione, attraverso la commistione tra letteratura e cinema: “La comunicazione - ha spiegato il regista - deve essere organizzata in un solo focus narrativo ed è necessario trovare la giusta sintesi per comunicare e raggiungere lo scopo”.

L’incontro con Luca Miniero è il primo degli eventi collaterali che il Booktrailer Film Festival organizzerà nei prossimi mesi, in attesa del lancio del Concorso 2020: il prossimo appuntamento si terrà al Liceo Annibale Calini e vedrà protagonisti esperti del mondo del cinema, dell’animazione e dello storytelling in quattro workshop didattici per gli studenti.

Il Booktrailer Film Festival sbarca alla 73esima mostra del cinema di Venezia

Il Booktrailer Film Festival sbarca alla 73esima mostra del cinema di Venezia

Per il secondo anno il Booktrailer Film Festival ha partecipato al Forum Fedic presso l’Hotel Excelsior a Venezia durante la 73esima mostra del Cinema di Venezia. Sono stati presentati i booktrailer vincitori della scorsa edizione, e un booktrailer dal titolo “Milk and Honey” del liceo Boccioni di Milano, che aveva ottenuto larghi consensi.

Presenti tutti i giovani creatori e registi, insieme alla docente Ilaria Copeta e altri membri del team organizzatore del BFF, come Alberto Doscioli - Responsabile dei rapporti con festival e partner all’estero e Beatrice Salvi - regista serata BFF, giurata e video maker.

Booktrailer Film Festival 2019

Booktrailer Film Festival 2019

Grande successo per l’edizione 2019 del Booktrailer Film Festival.

La giornata è iniziata con l’incontro al Teatro Sociale tra 200 studenti e lo scrittore e psicanalista Gustavo Pietropolli Charmet, intervistato da Paolo Ferliga anche lui psicanalista. Tema il libro del professor Charmet “L’insostenibile bisogno di ammirazione”.

Poi la serata, che si è aperta con un buffet cine-letterario al Museo Diocesano, dove tutti i cibi erano ispirati a libri o film, a cui ha fatto seguito il gran finale al Sociale. La serata di premiazione, che ha avuto come ospite d’onore il regista Silvio Soldini, ha visto la presenza di studenti e insegnanti, 500 circa, da otto paesi europei oltre l’Italia (Austria, Bulgaria, Francia, Romania,Croazia, Polonia, Olanda, Spagna).

I premi sono andati a:

Premio della Giuria Italiana “Corpo” degli studenti del Leonardo

Premio della Giuria Italiana “Esercizi di stile “ degli studenti di Leonardo, Arnaldo, Fermi

Premio della Giuria Italiana “The end of the f..ing world” di alcuni studenti spagnoli

Premio Accessibilità: “The day of the bomb”, booktailer croato

Premio europeo studenti e insegnanti: “Pamietnik” di Dawida Rubinowicza

Premio del pubblico: “Lo Strano Caso del Cane Ucciso a Mezzanotte” del Liceo Boccioni di Milano

Ph. Andreea Simionescu

TEATRO E SCUOLA - INTERVISTANDO GLI ATTORI E IL REGISTA DE LA STORIA

TEATRO E SCUOLA - INTERVISTANDO GLI ATTORI E IL REGISTA DE LA STORIA

300 studenti bresciani hanno incontrato al San Barnaba il regista e gli attori de “La Storia”, in
scena al Teatro Santa Chiara nel Maggio 2019. L’event, in collaborazione con il CTB, ha visto sul palco il regista Fausto Cabra, il drammaturgo e scrittore Marco Archetti, la curatrice del progetto sonoro, attrice e musicista Mimosa Campironi, l’aiuto regista Silvia Quarantini e gli attori Franca Penone e Francesco Sferrazza Papa.
Un momento di incontro e intervista agli attori sul senso del loro lavoro e sullo spettacolo tratto dal celebre romanzo di Elsa Morante, letto in diverse classi. 

TEATRO E SCUOLA - GLI STUDENTI BRESCIANI INCONTRANO

TEATRO E SCUOLA - GLI STUDENTI BRESCIANI INCONTRANO "LA STORIA"

In occasione della messainscena dello spettacolo teatrale LA STORIA, tratto dall'omonimo romanzo di Elsa Morante, prodotto dal Centro Teatrale Bresciano, il Liceo "Calini" di Brescia in collaborazione con il CTB, il 6 febbraio 2019 all'Auditorium San Barnaba di Brescia , organizza un incontro con il regista dello spettacolo Fausto Cabra, lo scrittore e drammaturgo Marco Archetti, gli attori Franca Penone e Francesco Sferrazza Papa, l'assistente alla regia Silvia Quarantini. Nel corso dell'incontro verranno intervistati da alcuni studenti del Liceo "Calini" sul senso di questa operazione teatrale, sulle suggestioni evocate dal romanzo oltre che sul significato del portare il teatro a scuola.
L'incontro si inserisce tra gli eventi culturali del Booktrailer Film Festival e della Commissione Cultura del Liceo 'Calini' di Brescia ed è aperto agli studenti di tutte le scuole bresciane che vorranno partecipare.

Auditorium "San Barnaba"
Mercoledì 6 febbraio 2019
dalle ore 10.30 alle ore 12.30

L'ingresso è gratuito e, dato il numero limitato di posti, è obbligatoria la prenotazione a:
Ufficio Scuola CTB - 0302928616
Liceo Calini - Prof.ssa Copeta
mail: ilariacopeta@gmail.com

Lo spettacolo LA STORIA sarà in scena al Teatro Mina Mezzadri - Santa Chiara di Brescia dal 22 maggio al 4 giugno 2019.
Per informazioni consultare il sito: www.centroteatralebresciano.it

Festival Mimesis

Festival Mimesis

Il Booktrailer Film Festival è stato ospite a Udine per il Festival Mimesis il 24 ottobre, presso il Cinema Visionar­io, dove davanti ad una platea di studen­ti e insegnanti di altre scuole si è parlato di come si impara a lavorare in gruppo, di come si fa letteratura uti­lizzando il linguagg­io del cinema e di come il festiva sia diventato esperienza europea.

Montecatini International Short Film Festival.

Montecatini International Short Film Festival.

The BFF is at its 69th edition of Montecatini International Short Film Festival on the 23rd of October at 5 p.m., with an anthology of ten booktrailers created by our students: the appointment is at 5 p.m. at the Imperial Cinema of Montecatini Terme. The dissemination continues...

Ten students from

Ten students from "Calini" High School, were welcomed to Sofia.

From October 15th to the 20th, ten students working on the BFF from "Calini" High School, were welcomed to Sofia by students from "Atanas Dalchev" school. They were accompanied by two teachers: Luca Vidulis and Alberto Doscioli.

On October 15th and 16th.

On October 15th and 16th.

On October 15th and 16th, all of the teachers from the partner schools, from the Erasmus+ Project, and from the BFF met in Sofia in order to develop a balance and organize future appointments: the BFF is already a reality in Europe, which hosts festivals of the same kind.
A delegation of teachers of the project was welcomed by the Italian Ambassador of Sofia, Stefano Baldi.

On the screens of the city

On the screens of the city

On the screens of the city, in the form of an ad, the BFF continues its journey with a smiling Maurizio Nichetti.

The BFF in Forlì<br />
5th of October

The BFF in Forlì
5th of October

On the 5th of October, at 5 p.m., the BFF will be present in Forlì, at Cariromagna Auditorium, as part of the ‘Sedici Corto International Festival.
For those who love reading and movies, an anthology of the best last years’ booktrailers will be shown.

Comitato scientifico del BFF<br />
27 Settembre 2018

Comitato scientifico del BFF
27 Settembre 2018

Il 27 settembre per il BFF un appuntamento di qualità: si riunirà il suo Comitato scientifico, composto da personalità della cultura bresciana e nazionale, per dare un parere sull'orientamento attuale del progetto e suggeerimenti per gli sviluppi futuri. A questo link è possibile conoscere chi ne fa parte. Nella fotografia un momento di elaborazione teorica e organizzativa nell'ultimo Transnationl Meeting europeo a Nowy Targ.

Members of the Scientific Committee

BFF al Festival del Cinema di Venezia<br />
6 Settembre 2018

BFF al Festival del Cinema di Venezia
6 Settembre 2018

Il BFF sbarca al Festival del Cinema di Venezia con tre dei più bei booktrailer della XI edizone. All'interno del Forum Fedic, l'associazione di cinema con cui il BFF collabora da anni, saranno ospitati alcuni dei protagonisti dell'ultima emozionante edizione con la proiezione di "Gli incubi di Hazel", "Madame" e "Le otto montagne". Appuntamento il 6 settembre dalle ore 15 alle ore 17 all'hotel Excelsior al Lido di Venezia.

 Download
BFF - The European Mobility Week from the 15th to the 20th April 2018

BFF - The European Mobility Week from the 15th to the 20th April 2018

We all invite you to take part to the Booktrailer Film Festival's events, in the European Mobility Week , from the 15th to the 20th April 2018 on literature,cinema and the web. The writer Paolo Rumiz, the book-tuber Matteo Fumagalli and THE ACTOR AND FILM DIRECTOR MAURIZIO NICHETTI will be there,on different dates that you can't miss. The city schools' theatre workshops are going to hold an invitation to reading in a curious and creative way. Students Delegations from Bulgaria, France, Poland and the Netherlands

 Download
The Booktrailer Film Festival out of the school

The Booktrailer Film Festival out of the school

The Booktrailer Film Festival by Liceo Calini at the Vivaldi - Junior High School's Auditorium Bovezzo
Monday 18th December, h. 20.30

We'll be talking about books and images in movement.
Unsual reading tips mixing up the cinema and the web
Entrance is free and the meeting is open to everyone

The film-director Mimmo Calopresti for the BFF

The film-director Mimmo Calopresti for the BFF

Mimmo Calopresti, well known film director of remarkable films such as La Seconda Volta, Preferisco il Rumore del Mare and La parola amore esiste, is going to be interviewed by the students of the Booktrailer Film Festival. The event is in collaboration with Old Cinema, Brescia Mobilità and the City Council. It's on Friday 15th December from 10 am to 1 pm.
On that occasion, the director will show his documentary called Immondezza, an invitation to take care of beauty in the landscape.

BOOKTRAILER WORKSHOP - FIRST MEETING

BOOKTRAILER WORKSHOP - FIRST MEETING

On Friday, 20th October, at Calini high school, first booktrailer workshop!

Impressions of reading, emotions of cinema, projects about a fairy tale and poetry book, The minotaur by Dürrenmatt

Four light and dense hours!

The detailed program is at the following link:

 Download
BOOKTRAILER, WORKSHOP!

BOOKTRAILER, WORKSHOP!

The secrets of online and film success in three operational meetings, on 20th, 27th October and 10th November 2017, to win over the most unwilling to read.

The workshop is aimed at giving some elements about literary analysis and film language,in addition to film direction,script, editing. The purpose is to make a booktrailer from the text The Minotaur by Durrenmatt.

The meetings, from 2pm to 6 pm at Liceo Calini in Brescia, promoter of the Booktrailer Film Festival, are free of charge and for upper secondary school students only. Teachers will be welcomed as auditors.

The detailed program is at the following link:

 Download
Meeting with Milo Manara

Meeting with Milo Manara

Another important meeting with an internationally known cartoonist, Milo Manara, who will be interviewed during the Evening Show. In the afternoon and on the occasion of his 20th anniversary,  a funny encounter with Harry Potter.

 Download
Meeting with Moni Ovadia

Meeting with Moni Ovadia

At San Barnaba Auditorium: after some exciting meetings at school, the high school classes are meeting Moni Ovadia , actor,writer,musician and singer.
Reservations required:( call 3333559994)

 Download
First meeting

First meeting

At Freccia Rossa Shopping Mall: first meeting among the teachers and the students from Italy and Europe. They will meet and mix up with the citizens for a thrilling and educational program

 Download
Registration closes

Registration closes

The registrations to the BFF contest have closed on the 20th March, with an incredibile result. 158 booktrailers have been uploaded, a higher number than last year: this clearly shows  that this proposal is meeting a widespread need of creative expression, thus transforming (sometimes compulsory) reading into love for communication.
Thank you to all those who have participated from other Italian regions and from Europe.